Canzone dell'avviatore PDF Stampa E-mail
Mercoledì 01 Ottobre 2008 07:46

LA CANZONE DELL’ AVIATORE

(di Bettani Luigi - Socio del nucleo di Morengo)

Addio piccina ha scritto l’Aviatore

anch’io domani partir dovrò

e mentre stringo la tua mano al cuore,

una lacrima nascondere non so.


Rit. Partire si dovrà, morire si potrà

Ma l’aquila più in alto volerà.


Romba il motore,

e nell’azzurro vola l’aviatore,

schiera di eroi, sorrisi di spavalda gioventù!

Di mille mamme l’accompagna un cuor,

un cuor di bimba che aspettar non sa,

l’ala italiana che in ogni cielo sempre vincerà!


Rit. Partire si dovrà, morire si potrà

Ma l’aquila più in alto volerà.


Squadriglia che nel cielo di battaglia,

avanti a bombardar si va,

si vola tra il fischiar della mitraglia,

nemmen la morte ci potrà fermar.


Rit: Partire si dovrà, morire si potrà

Ma l’aquila più in alto volerà.